Istituto Comprensivo "Monsignor Saba" Elmas

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

Discorso Cerimonia Senato

E-mail Stampa PDF

Signor Presidente del Senato, Signor Ministro, Autorità tutte presenti, cari Colleghi
L’Istituto Comprensivo “Monsignor Saba” di Elmas testimonia l’articolo 26, comma 2 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Ne do lettura.
“L’istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana ed al rafforzamento del rispetto dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali. Essa deve promuovere la comprensione, la tolleranza, l’amicizia fra tutte le nazioni, i gruppi razziali e religiosi, e deve favorire l’Opera delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace.”
“Lasciateci rafforzare con l’arma della conoscenza, lasciateci proteggere con l’unità e con la solidarietà”. Con queste parole Malala, durante il suo discorso all’ONU, ha sottolineato la reciproca dipendenza tra istruzione e pace.
La motivazione che ha spinto la nostra classe a lavorare sull’articolo 26 è la convinzione che l’istruzione può cambiare il mondo, essa è la via d’accesso verso la tolleranza e la pace. L’istruzione è un bene necessario come il cibo e i vestiti, per questo il nostro progetto, ispirato alla citazione evangelica, è intitolato “Non di solo pane”.
Essere testimoni dei diritti significa essere operatori di pace. Per attuare questo proposito, abbiamo calato il progetto nella nostra realtà locale, organizzando un reading presso la mensa del povero in collaborazione con la Caritas, alla quale la Consulta degli studenti per il volontariato del nostro Istituto abitualmente offre il proprio servizio. Il nostro obiettivo è stato quello di contribuire a diffondere un messaggio di pace e testimoniare il nostro impegno per i diritti civili. Oltre al cibo abbiamo offerto attenzione, accoglienza e parole di pace poiché ognuno di noi deve nutrire non solo il proprio corpo, ma anche la propria mente con letture, cultura e immaginazione che permettano di intraprendere viaggi con la fantasia.
Abbiamo fatto nostro il motto di Don Milani “I CARE”. Come lui aveva a cuore tutti i suoi ragazzi, noi abbiamo a cuore il diritto all'istruzione infantile, il rispetto dei diritti umani di tutti i popoli e il diritto alla pace che spetta ad ogni uomo. Come lui si è impegnato a istruire i più poveri ed emarginati, noi vogliamo impegnarci per trovare delle soluzioni ai vari problemi, per diffondere la pace e la fratellanza.
Grazie a questa esperienza, che ci ha fatto crescere individualmente e ci ha aiutato a migliorare come gruppo classe, sappiamo che per cambiare il mondo dobbiamo lavorare su noi stessi, impegnandoci ogni giorno a rispettare gli altri, avendo cura dei diritti umani e dei nostri doveri verso la comunità. A ognuno di noi spetta la difesa dei diritti fondamentali che non può essere affidata solo a poche persone.
E come disse Kofi Annan, in occasione del cinquantesimo anniversario della proclamazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, “Solo allora la Dichiarazione Universale non sarà più un ideale comune da raggiungere, ma il fondamento di tutte le società”.

 

Scuolanext
Banner
Banner
Banner

Amministrazione trasparente

Banner

TotalErg per la Scuola

Banner
Banner
Banner
Dott. Luca Manunza

Tutti a Iscol@

Banner
Banner
Banner

Manovre di disostruzione

Banner
Banner
Banner

Chi è online

 19 visitatori online
Banner
Banner

Questo sito web fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di piu consulta la sezione privacy.

Per proseguire devi accettare i cookies da questo sito o modificare le impostazioni del tuo browser

EU Cookie Directive Module Information